La buona scuola precaria

di Matteo Saudino   Trascorsi tre anni dall’entrata in vigore della legge 107/2015, in un’Italia attraversata da tensioni e instabilità politiche, può essere utile al dibattito pubblico provare a tracciare un parziale bilancio della cosiddetta Buona Scuola, la riforma scolastica proposta ed attuata dal governo Renzi. Procediamo con alcune riflessioni. 1. Prima di tutto bisogna … [Read more…]

Come stanno le cose?

di Guido Ortona, professore ordinario di Politica Economica, Università del Piemonte Orientale (in pensione)  guido.ortona@uniupo.it, giugno 2018   Il dibattito sulla situazione economica del nostro paese è sempre più coinvolgente, e ad esso partecipano -come è giusto, data la gravità della situazione- anche persone attente e interessate ma che non dispongono delle informazioni necessarie per … [Read more…]

Ricordo di Marina D’Agati

di Lia Fubini Se ne è andata troppo presto Marina D’Agati, sociologa, docente del dipartimento “Cultura, politica e società” dell’Università di Torino e collaboratrice di Nuvole per un lungo periodo. I contributi scientifici di Marina spaziano dal gioco d’azzardo, di cui era un’esperta e stimata conoscitrice, al mondo della scuola, al tema delle fake news. Sulla … [Read more…]

Nuvole n. 57 – marzo-giugno 2018: L’antipolitica ha dato scacco a se stessa: inizia un duro apprendistato

Indice Ai lettori Lia Fubini, Ricordo di Marina D’Agati Editoriale Guido Ortona, Come stanno le cose? Articoli: Silvano Belligni, Fischiare per farsi coraggio Mario Dogliani, Sulla formazione del prossimo governo Alfio Mastropaolo, Cronaca di una morte annunciata Guido Ortona, Considerazioni sulle ultime elezioni Francesco Pallante, Alla riscoperta della funzione parlamentare Federico Repetto, Prospettive di un … [Read more…]

Buona a nulla. La scuola della riforma Renzi-Giannini

di Giorgio Monestarolo     La “buona scuola”, cioè la legge 107 del 2015, è stata una delle riforme simbolo della breve, ma assai distruttiva, stagione del renzismo. Doveva essere un chiaro successo: assunzioni, investimenti e innovazioni sembravano ottimi slogan per veicolare la legge, conquistare l’opinione pubblica, consolidare la leadership riformatrice del fiorentino in un … [Read more…]

Sulle elezioni politiche del 2018

 di Mario Vadacchino   Una prima osservazione riguarda il ruolo avuto dalla nuova legge elettorale, in particolare dalla correzione maggioritaria. Il suo effetto è stato sensibile: con un proporzionale

La sconfitta “tridimensionale” della sinistra

di Francesco Scacciati Non è la prima volta che la sinistra subisce rovesci, elettorali e non, nel mondo intero come in Italia, e diverse sono state le cause che li hanno determinati. In molti casi la causa è individuabile nella forza del nemico (mi si passi il termine un po’ rétro), cioè la potenza economica … [Read more…]

Prospettive di un (possibile) soggetto politico delle classi subalterne

di Federico Repetto   1. QUANDO LA DEMOCRAZIA PARLAMENTARE NON SA RECUPERARE AL SUO INTERNO I MOVIMENTI, LA DEMOCRAZIA STESSA ENTRA IN CRISI. Il risultato elettorale delle politiche del marzo 2018 è solo l’ultimo strascico del disastro che ha seguito la mancata risposta della sinistra istituzionale e delle élite dirigenti del paese ai movimenti, pragmatici … [Read more…]

Alla riscoperta della funzione parlamentare

di Francesco Pallante     La lettura dei risultati elettorali che si sta facendo strada nei commenti giornalistici e nell’opinione pubblica è che le urne abbiano restituito un Parlamento ingovernabile a causa dei vizi della legge elettorale Rosatellum. Una legge – è stato detto – fatta apposta affinché nessuno potesse vincere o, quantomeno, configurata in … [Read more…]

Considerazioni sulle ultime elezioni

di Guido Ortona, guido.ortona@uniupo.it, marzo 2018   Una premessa. Mi pare che i problemi su cui deve riflettere chi aspira alla rifondazione della sinistra (perché di questo si tratta, dopo le ultime elezioni) siano quattro, e cioè 1) le ragioni storiche della crisi della sinistra tradizionale; 2) le ragioni della sconfitta della sinistra “qui ed ora”; … [Read more…]

Cronaca di una morte annunciata

di Alfio Mastropaolo Sul fatto che il risultato elettorale sia, a dir poco, urticante, nulla quaestio. Ma è eccessivo definirlo sorprendente. Per chi abbia un minimo di consapevolezza delle condizioni del paese. E per chi si soffermi a considerare l’offerta politica.

Sulla formazione del prossimo governo

di Mario Dogliani Proporre una interpretazione approfondita delle cause lontane e recenti che sono sfociate nell’esito delle elezioni del 4 marzo è per me ancora difficile.

Fischiare per farsi coraggio

di Sillvano Belligni   1. I risultati delle elezioni del 4 marzo sono da attribuirsi in larga misura alla prevalenza fra gli elettori italiani di tre sentimenti fondamentali, insorti nel corso degli ultimi decenni ma radicalizzatisi durante la grande depressione dei nostri anni: paura, sofferenza e rabbia. La paura è quella di chi, specie (ma … [Read more…]

Ai lettori

Con questo numero (il 57) Nuvole inizia un nuovo metodo di pubblicazione. Non verranno più pubblicati i fascicoli interi, nel momento in cui vengono chiusi perchè ritenuti compiuti. Verranno invece pubblicati fascicoli aperti: un certo numero di articoli (in questo caso sette, tutti dedicati al post-elezioni) che definiscono il focus principale del fascicolo stesso e … [Read more…]

Programma del Partito democratico

Dal programma del PD   Verso una scuola a misura di studenti   Con un investimento di 4 miliardi abbiamo provato a costruire le basi per la scuola del futuro, partendo dal rafforzamento dell’autonomia scolastica, istituendo l’organico di potenziamento, investendo sui docenti attraverso assunzioni, formazione, aggiornamento, valorizzazione. È stata aumentata la dotazione economica delle scuole … [Read more…]

Programma del MoVimento 5 stelle

PROGRAMMA SCUOLA MOVIMENTO 5 STELLE INDICE: Personale Scolastico ……………………………………………………………….pag. 6 1.1 DirigentiScolastici 1.2 La formazione iniziale e il reclutamento dei docenti

Programma della coalizione di centrodestra

http://www.liberoquotidiano.it/userUpload/Programma_centrodestra_condiviso__10_PUNTI__FORZA_ITALIA.pdf   Il punto 8, intitolato “Più qualità nella scuola, nella università e n ella sanità pubblica” è così formulato:   «- Più libertà di scelta per le famiglie nell’offerta educativa e sanitaria   – Incentivazione della competizione pubblico privato a parità di standard   – Abolizione di anomalie e storture della legge impropriamente detta … [Read more…]

Se le regole cambiano “a partita in corso”. Il reclutamento scolastico e le sue conseguenze sugli insegnanti

di Domenico Carbone e Enrico Gargiulo   In Italia, il reclutamento scolastico è un ambito dell’azione politica particolarmente opaco e scarsamente strutturato. L’assenza di un piano di assunzioni organico e coerente contraddistingue l’intera storia italiana, e ha senza dubbio a che fare con l’esigenza di contenere i costi del personale. L’espletamento dei concorsi richiede cospicui … [Read more…]

Senza soluzione di(s) … continuità? Il gap strutturale tra V primaria e I secondaria di 1° grado (media)

di barbara gambini   Senza soluzione di(s) …. continuità? Il gap strutturale tra V primaria e I sec di 1° grado (media).   Nell’a.s. 2015-2016 è stata trasferita all’IC Pirandello di Pesaro, dove insegno lettere alle medie, l’attuale Dirigente, che ha enfatizzato sin dall’inizio la necessità di creare continuità verticale tra gli ordini presenti nel … [Read more…]

Nuvole n. 56 – febbraio 2018: Buona Scuola – Cattiva Scuola

INDICE E PRESENTAZIONE DEL NUMERO   Indice Mario Dogliani, Editoriale Redazione di nuvole, Presentazione dei testi   Saggio: Carlo Palumbo, Per ragionare sulle fonti normative e sulle radici ideologiche dell’Alternanza scuola-lavoro*   Articoli: Domenico Chiesa, Un esercizio di pensiero per cambiare la scuola* Federico Repetto, Buone pratiche scolastiche e prospettive sociali e politiche dell’educazione Enrico Manera, … [Read more…]

Programma di Potere al popolo

Scuola, università, ricerca La scuola, l’università e la ricerca sono state massacrate dalla mannaia neoliberista. Taglio dei fondi e attacchi alla libertà d’insegnamento e ricerca, precarizzazione del lavoro e blocco dei salari sono la norma da decenni a questa parte. Noi crediamo che la formazione sia un pilastro della democrazia, e quindi vogliamo una scuola … [Read more…]

Programma di Liberi e Uguali

Il primo punto del Programma di Liberi e Uguali (dopo l’Introduzione generale) è dedicato a istruzione e ricerca; ed è il seguente (riportato per intero).   1.- Istruzione e ricerca: al primo posto. Da anni siamo collocati agli ultimi posti in Europa per investimenti nel settore. Eppure, tra mille difficoltà, la scuola ha saputo affrontare … [Read more…]

Programma del Brancaccio

Documento dell’Alleanza popolare per la Democrazia e l’Eguaglianza (gennaio 2018)   La scuola della Costituzione è la scuola che deve assicurare la mobilità sociale e dare a tutti pari opportunità per essere cittadini sovrani, inserirsi nella società e nel lavoro come soggetti liberi e consapevoli,

Documento sulla scuola elaborato da Sergio Roda

Il Gruppo Scuola di Mdp-Articolo Uno di Torino esprime con forza la convinzione che i temi della scuola, della formazione e della cultura nella loro espressione pubblica debbano non solo costituire uno dei punti fondamentali del programma del nuovo soggetto politico che si va definendo, ma ne debbano essere il fulcro caratterizzante e qualificante. Da … [Read more…]

Autonomie improprie

di Tommaso De Luca, dirigente scolastico dell’IT Avogadro (Torino, 15/10/2017) Il processo di decentramento in questi anni è stato connotato, più che come cessione di funzioni alle scuole, come abbandono di funzioni, ed ha creato un singolare sistema di sussidiarietà per abbandono. Si è cioè verificata una resistenza prima e successivamente una reazione al cambiamento … [Read more…]

Nessuno è straniero

di Daniela Braidotti Sono nata in Piemonte, da genitori friulani. Mia madre viveva in un paesino del Canavese. Ci raccontava che quando era piccola i ragazzetti della sua età la chiamavano “veneta”.

I BES (bisogni educativi speciali): occasione di inclusione o di esclusione?

di Ivana Paganotto*   Nel 2013 con la circolare ministeriale numero 8 si è realizzata l’estensione «a tutti gli studenti in difficoltà il diritto alla personalizzazione dell’apprendimento» e si è affermato che lo «strumento privilegiato è il percorso individualizzato e personalizzato, redatto in un Piano didattico personalizzato (PDP), che ha lo scopo di definire, monitorare … [Read more…]

Appunti su crisi e trasformazione nella scuola

di Enrico Manera   Discomfort Zone Affrontare il tema della scuola vuole dire fare i conti con un disagio profondo per i nodi problematici a essa collegati. Un disagio che, in un dibattito pubblico spettacolarizzante,