Nuvole n. 53 – aprile 2016: Cambiamenti istituzionali?

Nuvole n. 53 – aprile 2016: Cambiamenti istituzionali?

Questo numero 53 di Nuvole si occupa di scuola e di riforme istituzionali. Due importanti terreni in cui l’azione del governo suscita dubbi, preoccupazioni, sospetti. In entrambi i casi, a fronte di situazioni oggettivamente problematiche, segnate a tratti da vere e proprie criticità, la risposta governativa sembra non credere in un maggiore coinvolgimento degli attori …

Perché studiare il latino e il greco?

Perché studiare il latino e il greco?

di Antonio Gramsci   Non si impara il latino e il greco per parlare queste lingue, per fare i camerieri o gli interpreti o che so io. Si imparano per conoscere la civiltà dei due popoli, la cui vita si pone come base della cultura mondiale. La lingua latina o greca si impara secondo grammatica, …

A passo spedito verso una scuola ben poco democratica

A passo spedito verso una scuola ben poco democratica

di Maria Chiara Acciarini   «E tuttavia non c’è dubbio che in una democrazia, se si vuole che la democrazia prima si faccia e poi si mantenga e si perfezioni, si può dire che la Scuola a lungo andare è più importante del Parlamento e della Magistratura e della Corte costituzionale». L’affermazione di Piero Calamandrei …

Crediamo ancora nell’istruzione pubblica? Uno studio di caso in Piemonte.

Crediamo ancora nell’istruzione pubblica? Uno studio di caso in Piemonte.

di Roberto Albano, Marianna Filandri, Tania Parisi    1. Introduzione Il dibattito degli ultimi anni sui problemi che affliggono il sistema di istruzione in Italia ha spesso focalizzato l’attenzione sugli insegnanti: sulla loro formazione iniziale e i criteri di selezione, sul contratto di lavoro, orari e retribuzioni in particolare, sulla valutazione delle loro attività e …

Verso la fine della scuola pubblica tradizionale? Il caso delle Free schools in Inghilterra

Verso la fine della scuola pubblica tradizionale? Il caso delle Free schools in Inghilterra

di Enrico Lingua   In Inghilterra, a partire dall’anno scolastico 2011/12, si stanno diffondendo le Free schools, fortemente volute dai Conservatori ed introdotte dal primo Governo di David Cameron per mezzo soprattutto dell’intuizione e del lavoro dell’allora Ministro all’Istruzione pubblica Michael Gove. Per il momento, la policy delle Free schools si applica solo nel territorio …

Contro una democrazia d’investitura e senza contropoteri

Contro una democrazia d’investitura e senza contropoteri

di Alessandra Algostino   [1] Innanzitutto una premessa. Il discorso sulla riforma costituzionale non può prescindere nel contesto odierno dalla considerazione dell’Italicum. Inoltre, essa va letta come parte di un processo più ampio di degenerazione della democrazia politica, un processo che annovera fra le sue prime tappe il referendum sulla legge elettorale del 1993 e vede …

Perché non basta dire di NO

Perché non basta dire di NO

  di Mario Dogliani Cara Alessandra, la tua relazione è certamente ben espressiva dell’impostazione di fondo che il Comitato del NO (quello ci cui facciamo parte) ha dato al suo discorso e alla campagna referendaria. Non posso però non ribadire – in occasione della sua pubblicazione su Nuvole – che pur essendo fermissimamente contrario al …

Chi difende l’Italicum ha torto

Chi difende l'Italicum ha torto

di Guido Ortona   1. Introduzione: il consueto attacco alla democrazia E’ normale che nei periodi di crisi economica (e quindi sociale) prolungata la democrazia sia in pericolo. Lobbies tradizionalmente potenti vedono pencolare le basi del loro potere (è il caso, qui e ora, delle banche toscane, tanto per fare un esempio); e altre meno …

Circoli virtuosi e inclusione politica nel capitalismo democratico. A proposito di “Perché le nazioni falliscono?”

Circoli virtuosi e inclusione politica nel capitalismo democratico. A proposito di “Perché le nazioni falliscono?”

di Silvano Belligni   1. Tra i libri che negli ultimi anni hanno conosciuto un successo globale e che ambiscono a proporsi come strumenti esplicativi irrinunciabili dello stato del mondo attuale, si segnala il volume Why Nations Fail (2012), scritto a quattro mani dall’economista del Mit Daron Acemoglu e dal politologo di Harvard James Robinson …

Il denaro, il debito e la doppia crisi di Luciano Gallino

Il denaro, il debito e la doppia crisi di Luciano Gallino

di Andrea Ciattaglia Il mondo intero, l’Europa, l’Italia sono malati gravi. A pesare sulla loro salute, su di noi abitanti dell’intero pianeta, una doppia crisi di proporzioni immense, mai registrate prima nella storia: quella del capitalismo – sistema economico condannato ormai ad una stagnazione senza fine, mentre l’1 per cento della popolazione mondiale continua ad …